Ospitalità Italiana.
Chi è l’ospite? Chi dà ospitalità e chi la riceve. Indifferentemente.

In italiano, la parola ospite definisce sia chi accoglie che la persona accolta. Questa caratteristica denota l’appartenenza del nostro Paese a un contesto culturale dove l’hospes era lo straniero favorevole, al quale venivano riconosciuti gli stessi diritti dei cittadini romani. La relazione tra chi accoglieva e l’accolto era così stretta da diventare reciproca: un rito sacro, inclusivo, equo in cui entrambe le parti si arricchivano. Questo termine trae ancora oggi forza dalla nostra storia: dal mare, dal viaggio, dagli scambi e rotte commerciali, dalle vie di pellegrinaggio.

La base dell’Ospitalità Italiana sta tutta qui: nel valore dell’accoglienza, dell’incontro e della qualità, nel patto profondo che rende i due ruoli di ospitante e ospitato scambievoli e intercambiabili. È l’Ospitalità che eredita la rete invisibile che unisce i territori che accolgono e offrono le proprie eccellenze ai i turisti che abbracciano le culture e offrono benefici alle mete scelte. Che unisce tutti coloro che sono impegnati nel dare valore a comunità sostenibili, consapevoli e autentiche.

L’ Ospitalità Italiana come promozione sociale

L’Ospitalità Italiana diventa, dunque, anche un atto di promozione sociale perché permette di stabilire un legame fra diverse comunità:
le società locali - cittadini e operatori - e le tribù degli ospiti che scelgono quelle mete per le loro vacanze.

Avviata dal Sistema camerale come processo per la certificazione di qualità delle imprese turistiche, Ospitalità Italiana oggi vuole essere il luogo dell’incontro e dello scambio tra domanda e offerta nelle mete turistiche: un luogo virtuale accessibile a chiunque voglia compiere un viaggio attraverso l’Italia in modo più consapevole, attingendo da questa fonte preziosa tutte quelle informazioni che possono fare da stimolo a una vacanza, guidando il viaggiatore nelle sue scelte, da quella basilare della meta, scendendo poi nel dettaglio e raccontando gli attrattori su cui puntare e gli indirizzi giusti da selezionare in una miriade di proposte per l’accoglienza e via via tutto quanto comporta il soggiorno.

Crea il tuo itinerario di viaggio

scegli le diverse mete dell’Ospitalità Italiana che più rispondono ai tuoi orientamenti, grazie ai contenuti proposti nel portale:

Offerta turistica

Le strutture (ricettive, ristorative, …) che hanno saputo dimostrare la loro rispondenza ai criteri dell’Ospitalità Italiana, ciascuna con la proprio classe di merito (contrassegnate dalle corone), valutate per il livello di Qualità del servizio, per la capacità di fare promozione del territorio, per l’identità, intesa come livello di coerenza tra l’offerta dichiarata e l’offerta realmente fruita dai clienti e per il livello di notorietà,
espressione del gradimento della struttura da parte della clientela, rilevata in modalità multicanale, dal web alle guide turistiche

Mete turistiche

Le mete dal punto di vista dei turisti: come vengono percepite, il livello di gradimento sulla qualità dei servizi, sull’esperienza vissuta e sulla percezione complessiva dei luoghi visitati. Attraverso i commenti pubblicati, i turisti valutano le mete e le strutture turistiche in esse ubicate, esprimono il livello di soddisfazione per i servizi offerti dal territorio e per l’offerta
ricettiva ed enogastronomica, per le attrazioni e i luoghi della cultura
e ne evidenziano i punti di forza e il livello di fruibilità.

I nostri criteri di valutazione dell’offerta turistica

QUALITÀ DEL SERVIZIO

QUALITÀ DEL SERVIZIO

Esprime il livello di Qualità offerta dalle strutture turistiche.

Ospitalità Italiana esamina requisiti come l’accoglienza, l’attenzione al cliente, la competenza del personale, la cura e lo stato delle dotazioni e degli altri servizi offerti.

PROMOZIONE DEL TERRITORIO

PROMOZIONE DEL TERRITORIO

Racconta la capacità della struttura di «connettere» il cliente con il territorio in cui è localizzata.

Ospitalità Italiana verifica requisiti come la capacità di valorizzare la proposta enogastronomica locale e i prodotti tipici utilizzati, le informazioni sul territorio pubblicate sul sito web dell’azienda, la disponibilità di materiali promozionali, guide e pubblicazioni riguardanti il territorio.

IMPATTO AMBIENTALE

IMPATTO AMBIENTALE

Esprime il livello di attenzione dell’impresa relativamente alla sostenibilità ambientale, una valutazione che certifica come la struttura sia «a impatto sostenibile» sul territorio sul quale è insediata. E’ un valore aggiunto, una bussola capace di indirizzare il cliente nell’orientare, in maniera consapevole, la propria scelta di vacanza, di aiutarlo a selezionare le strutture turistiche “eco-friendly” e capaci di fornire un servizio di alta qualità, basandosi su criteri oggettivi di correttezza e attendibilità, individuati da un network istituzionale.

IDENTITÀ

IDENTITÀ

Incrocia la coerenza tra l’offerta dichiarata dalla struttura con l’offerta realmente fruita dalla clientela.

Il grado di coerenza esaminato da Ospitalità Italiana, si concentra, ad esempio, sullo stile e identità dell’arredo, sugli elementi di decoro, sulla proposta enogastronomica caratteristica.

NOTORIETÀ

NOTORIETÀ

Esprime il livello di gradimento della struttura da parte della clientela, attraverso una rilevazione multicanale.

Ospitalità Italiana valuta le attività e le recensioni sui social conseguite dalla struttura, la sua presenza sul web e in circuiti riconosciuti, le citazioni su guide locali, nazionali e internazionali.

Il rating

Ospitalità Italiana è un’iniziativa del Sistema delle Camere di Commercio che, dal 1997, garantisce al consumatore standard qualitativi sulle imprese ricettive e ristorative certificate.

Nato come processo di certificazione per rilevare la qualità del servizio nel settore turistico e della ristorazione, Ospitalità italiana si è trasformato in un vero e proprio HUB in grado di fornire alle imprese turistiche un percorso mirato a migliorare le loro performance in termini di posizionamento e di mercato.

L’innovazione più importante riguarda l’integrazione del percorso certificativo con un sistema di rating, studiato per trasformare i requisiti del disciplinare in KPI (Key Performance Index), indicatori chiave delle prestazioni aziendali. Gli indicatori consentono non solo di verificare se l’azienda possiede i requisiti minimi per ottenere la certificazione ma anche di analizzare il livello a cui si attesta l’azienda nelle 4 aree di indagine (Qualità del Servizio, Identità, Promozione del Territorio e Notorietà), pesando e assegnando, a ciascuna azienda coinvolta, il livello raggiunto rispetto agli standard richiesti dal rating Ospitalità Italiana.

Attraverso un punteggio combinato, frutto di una sintesi di risultati dei criteri di valutazione, si attribuiscono quattro classi di merito (corone):

Sicurezza, sostenibilità
e accessibilità

Per aumentare la consapevolezza delle imprese turistiche e favorire la loro crescita in queste tre direzioni nel 2020 sono nati 3 percorsi di avvicinamento sulle tematiche sostenibilità, sicurezza e accessibilità, come supporto per analizzare i singoli processi aziendali di erogazione del servizio e accompagnare l’impresa a misurare e individuare i propri percorsi che rispondano alle esigenze degli ospiti.

L’obiettivo è offrire alle imprese turistiche l’opportunità di dimostrare la capacità di coniugare la qualità del servizio con la sicurezza, la sostenibilità ambientale e una particolare attenzione sulla fruibilità dei servizi offerti.

Come si articola il percorso di rating

Le imprese che vogliono aderire al progetto Ospitalità Italiana devono rispondere ad un bando emanato dall’Ente camerale di competenza territoriale, che mette a disposizione anche la modulistica necessaria.

Completata l’istruttoria di tutte le domande, l’Ente camerale trasmette i nominativi delle imprese ad Isnart che provvede alla programmazione degli audit. Le visite presso le strutture vengono effettuate da personale qualificato designato da un ente terzo, al fine di verificare la rispondenza strutturale e dei servizi offerti ai clienti rispetto ai requisiti definiti nel disciplinare di riferimento. Una apposita Commissione di valutazione, nominata dall’Ente camerale, esamina le schede di valutazione compilate a seguito delle visite. I punteggi ottenuti determinano un rating, il cui livello varia secondo i valori indicati dal seguente schema:

  • 100% - 90% mistery audit

  • 100% - 90%

  • 89% - 75%

  • 74% - 60%

L’attestazione Ospitalità Italiana ed il relativo rating vengono rilasciati alle imprese che ottengono almeno il 60% del totale del punteggio e hanno validità 18 mesi.

Inizia il tuo viaggio nell’Ospitalità Italiana

Skip to content